HOME Articoli

Le Guide Carta di identità elettronica: come averla

Le Guide Pubblicato il 18 maggio 2017

Articolo di

> Le Guide Pubblicato il 18 maggio 2017

Da fine aprile la Carta di Identità Elettronica (Cie) è disponibile per il 50% della popolazione italiana. Ecco le istruzioni per ottenere il documento.

La Carta di Identità Elettronica (Cie) diventa sempre più una realtà in Italia: dal 26 aprile – come avevamo già specificato nell’approfondimento Carta d’identità elettronica: quanto costa, come richiederla sono stati abilitati alla sua emissione altri 350 Comuni [1], che si aggiungono ai 199 già resi operativi nel corso del 2016.

La copertura della popolazione residente raggiungerà così il 50%: da Sondrio a Latina e Frosinone, da La Spezia e Pistoia a Matera e Reggio Calabria, da Vicenza a Oristano, da Ascoli Piceno a Salerno e via elencando, in un insieme di località che corrisponde a metà della popolazione italiana: il progetto Carta di identità elettronica sarà attivato in tutti i Comuni d’Italia entro il 2018.

Da quando il nuovo sistema è entrato in rodaggio nei comuni pilota, dall’estate 2016, le carte d’identità elettroniche attivate sono state meno di 400mila, per la precisione 395.374 (dato ufficiale del Ministero dell’Interno, aggiornato al 26 aprile di quest’anno). Entro la metà del 2018 si dovrebbe raggiungere la copertura totale del territorio e degli utenti, a pieno regime.

Aumentare i livelli di sicurezza

L’obiettivo è di incrementare i livelli di sicurezza dell’intero sistema di emissione attraverso la produzione, personalizzazione e stampa della Cie, a cura dell’Ipzs, nonché mediante l’adeguamento delle caratteristiche del supporto agli standard internazionali di sicurezza e a quelli anticlonazione e anticontraffazione in materia di documenti elettronici.

Infatti la Cie viene realizzata con tecniche tipiche della produzione di carte valori: dispone di un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni volte alla verifica dell’identità del titolare, (inclusi elementi biometrici primari e secondari) e all’autenticazione in rete.

Una volta abilitati all’emissione della Carta di Identità Elettronica, i Comuni non potranno più rilasciare la vecchia versione cartacea, tranne in alcuni casi eccezionali di comprovata urgenza.

Procedura per la richiesta

Per chiedere la Cie il cittadino può andare direttamente all’ufficio anagrafe del comune di residenza o di domicilio (sempre che sia tra quelli abilitati) oppure presentarsi nella data prenotata online attraverso il sito agendacie.interno.gov.it.

Deve portare e consegnare fototessera dello stesso tipo di quelle richieste per i passaporti (in formato cartaceo o elettronico, su un supporto Usb) e avere con sé il numero di codice fiscale o la tessera sanitaria, oltre al vecchio documento o alla denuncia di furto o smarrimento, se il vecchio documento è stato rubato o perso.

Se invece non possiede alcun documento di riconoscimento, è tenuto a farsi accompagnare da due testimoni. Inoltre, l’interessato deve prestarsi alla registrazione delle impronte digitali e può comunicare e far inserire nel tesserino, se lo desidera, il consenso alla donazione degli organi o il rifiuto.

Quanto costa la Cie?

Il costa è di 16,79 euro di quota base più i diritti di segreteria aggiuntivi, per un totale medio di 20-22 euro.

Il documento non viene più stampato e consegnato nel giro di pochi minuti, allo sportello dell’anagrafe comunale ma è prodotto in differita dal Poligrafico dello Stato e spedito per posta all’indirizzo segnalato all’atto di presentazione della domanda oppure inviato al Comune in cui è stata avviata la pratica.

L’interessato dovrebbe ricevere la Cie entro sei giorni lavorativi.

Il nostro consiglio

Per non correre il rischio di rimanere senza Documento d’identità il nostro consiglio è quello di programmare in anticipo la richiesta della carta d’identità elettronica.

Da leggere anche: Carta identità elettronica al via: ecco come funziona.

Segui La Legge per Tutti Business

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.

note

Autore immagine: Google Immagini

[1] C. n. 4/2017 M. I.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


CERCA CODICI ANNOTATI