HOME Articoli

Le Guide Apple Pay: ecco come funziona e dove puoi usarla

Le Guide Pubblicato il 19 maggio 2017

Articolo di

> Le Guide Pubblicato il 19 maggio 2017

Arriva finalmente in Italia Apple Pay: per fare acquisti via smartphone. Ecco tutti i negozi fisici e virtuali dove puoi usare l’App per pagare.

Apple Pay è disponibile anche in Italia, il sistema della casa di Cupertino che consente di effettuare pagamenti con l’iPhone o l’Apple Watch sfruttando la tecnologia contactless: basta avvicinare il nostro dispositivo mobile a qualunque Pos compatibile e per autorizzare il pagamento si utilizza il touchID, il meccanismo di riconoscimento delle impronte digitali.

Sicurezza e tutela della privacy sono al centro dell’esperienza Apple Pay. I dati delle carte (credito, debito o prepagate delle banche aderenti) inseriti in fase di registrazione, non saranno memorizzati né sul dispositivo né su altri server Apple.

Lanciato ormai tre anni fa, negli Stati Uniti, Apple Pay è già presente in numerosi paesi, Australia, Canada, Cina, Giappone, Russia, ma anche Francia, Regno Unito e Svizzera. L’italia è il 16esimo Paese.

Le banche convenzionate ApplePay

Alcuni partner erano già noti: Apple Pay supporta carte del circuito Visa e Mastercard se erogate da Unicredit, Carrefour Bank e Boon, un’app che consente di caricare una carta prepagata di una banca, anche se questa non è partner Apple.

Le novità sono Mediolanum e American Express, a breve, mentre nei prossimi mesi del 2017 arriveranno CartaBcc, ExprendiaSmart (una carta aziendale), Fineco, Hype (prepagata elettronica), N26 (startup di Berlino che offre servizi bancari per smartphone) e Widiba (banca digitale di Mps).

Come funziona ApplePay?

Per usare Apple Pay basta aggiungere i dati della carta di credito o di debito all’applicazione Wallet facendo una fotografia alla propria carta di credito. L’app riconosce automaticamente i dati, compila un modulo e richiede poi di inviarlo per effettuare una verifica, in modo da evitare che qualcuno provi a registrare una carta di credito che non è sua.

Come si usa ApplePay?

Dopo l’autorizzazione, Apple Pay sfrutta un chip Nfc, un sistema di comunicazione via radio a cortissimo raggio che si collega ai Pos delle casse dei negozi quando l’iPhone o l’iPad viene avvicinato al loro ricevitore. Per autorizzare il pagamento non si deve inserire un pin, è sufficiente usare il lettore delle impronte digitali per autorizzare il pagamento.

ApplePay: dove puoi usarla per pagare?

Inoltre, si può usare Apple Pay ovunque ci sia un Pos contactless, quindi dai supermercati al car sharing:

  • Auchan,
  • Simply Market,
  • Esselunga,
  • Carrefour,
  • Lidl,
  • Eurospin,
  • Old Wild West,
  • Autogrill,
  • La Rinascente,
  • OVS,
  • H&M,
  • Leroy Merlin,
  • Eataly,
  • Sephora,
  • Limoni,
  • La Gardenia,
  • Banzai/ePrice,
  • Mondadori,
  • Apple Store,
  • Media World,
  • Unieuro.

Le app e siti già compatibili sono invece:

  • Unieuro (app e sito),
  • ParkAppy (app),
  • EniPay (App),
  • Deliveroo (app e sito),
  • easyJet (app e sito),
  • Musement (app e sito),
  • Giglio (sito),
  • Stockisti (sito),
  • Saldi Privati (App),
  • Trainline (App),
  • Booking.com.

Segui La Legge per Tutti Business

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.

note

Autore immagine: Google Immagini

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


CERCA CODICI ANNOTATI