HOME Articoli

Lo sai che? Si al licenziamento dell’operaio che non usa i dispositivi di sicurezza sul lavoro

Lo sai che? Pubblicato il 6 agosto 2013

Articolo di

> Lo sai che? Pubblicato il 6 agosto 2013

Legittimo impedire l’accesso al cantiere al dipendente che non è in regola con la 626, nonostante l’ordine di servizio del datore di lavoro.

 

È legittimo licenziare l’operaio che, sul cantiere, non indossa i dispositivi di protezione personale (Dpi), nonostante l’ordine di servizio notificatogli dal datore. Al dipendente non in regola con la legge 626 è possibile, dunque, inibire l’ingresso al cantiere. A dirlo è la sezione lavoro della Cassazione [1].

Il rifiuto ingiustificato del dipendente che non vuol saperne di utilizzare l’attrezzatura imposta dalla legge sulla sicurezza è un inadempimento ai doveri che scaturiscono dal contratto di lavoro, perché impedisce lo svolgimento della prestazione così come previsto dalle norme vigenti. Decisivo, per il recesso del datore, è l’inosservanza da parte del dipendente dell’ordine di servizio che impone di ritirare i dispositivi di sicurezza.

note

[1] Cass. sent. n. 18615/13 del 5.08.2013.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI