HOME Articoli

Lo sai che? Come e dove calcolare la pensione

Lo sai che? Pubblicato il 10 gennaio 2018

Articolo di

> Lo sai che? Pubblicato il 10 gennaio 2018

Ecco come sapere quando si andrà in pensione e a quanto ammonterà l’assegno pensionistico: il servizio “la mia pensione futura”

Sebbene negli ultimi tempi la pensione stia diventando sempre più difficile da raggiungere, è bene sapere che, invece, sta diventando sempre più  semplice calcolarla e sapere quando si andrà in pensione e quale sarà l’importo della pensione di cui si potrà godere una volta terminato il proprio percorso lavorativo. L’Inps, infatti, ha messo a disposizione un simulatore online per calcolare la pensione ed effettuare  – così – il calcolo dell’età di quando un lavoratore potrà andare in pensione e sapere anche a quanto ammonterà il suo assegno pensionistico. Il servizio si chiama, appunto, “La mia pensione futura“. Vediamo di cosa si tratta, come sapere quando si andrà in pensione e a quanto ammonterà il proprio assegno pensionistico.

La mia pensione futura: cos’è

La mia pensione futura” è il servizio online tramite il quale è possibile operare una simulazione relativa all’importo della pensione che spetterà al lavoratore al termine dell’attività lavorativa. Il simulatore, infatti,  permette di conoscere la data in cui il lavoratore potrà accedere alla pensione (sia quella di vecchiaia sia quella anticipata) e anche di calcolare l’importo dell’assegno pensionistico (senza adeguamenti all’inflazione). Il calcolo prende in considerazione i seguenti elementi:

  • la normativa in vigore;
  • l’età del lavoratore;
  • la sua storia lavorativa;
  • il suo retribuzione/reddito.

Come calcolare la pensione: chi può usufruire del servizio

Coloro che possono usufruire del servizio e calcolare la propria pensione futura sono:

  • i lavoratori con contribuzione versata al Fondo pensioni lavoratori dipendenti;
  • i lavoratori con contribuzione versata alla Gestione Separata;
  • gli iscritti alla Gestione Dirigenti di aziende industriali;
  • i lavoratori con contribuzione versata agli altri fondi e gestioni amministrate dall’Inps.

Come calcolare la pensione futura

Per accedere al servizio online “La mia pensione futura” è necessario fare apposita richiesta all’Inps, la quale rilascerà un codice Pin (leggi, in proposito: Come ottenere Pin dell’Inps?). È possibile accedere anche grazie al possesso di una identità Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o di una Cns (Carta Nazionale dei Servizi).

Pensione futura: quali operazioni è possibile effettuare

Quali sono le operazione che il lavoratore può svolgere tramite il servizio “La mia pensione futura”? Queste sono molteplici. Il servizio in questione consente, infatti, di:

  • effettuare un controllo sui contributi che risultano versati all’Inps, con la conseguenza che, qualora dovessero riscontrarsi periodi di contribuzione mancanti, il lavoratore potrà trasmettere la relativa comunicazione all’Istituto, tramite la funzionalità di segnalazione contributiva;
  • conoscere la data in cui si matura il diritto alla pensione di vecchiaia anticipata;
  • effettuare il calcolo dell’importo stimato della pensione “a moneta costante”, cioè a prescindere dall’andamento dell’inflazione;
  • ottenere una stima del rapporto fra la prima rata di pensione e l’ultimo stipendio (il cosiddetto “tasso di sostituzione”);
  • ipotizzare la sospensione del lavoro, inserendo la data in cui interrompere l’attività lavorativa;
  • modificare la previsione del Pil futuro e il proprio andamento retributivo/reddituale annuale;
  • scegliere il fondo su cui basare la simulazione.

Inoltre, il servizio in questione consente di costruire la propria futura pensione confrontando diversi scenari ed effettuando delle simulazioni. È possibile, infatti:

  • verificare l’incidenza di retribuzioni diverse modificando la retribuzione dell’anno in corso e l’andamento percentuale annuo;
  • stimare l’effetto economico di un posticipo variando la data di pensionamento;
  • combinare le variabili della retribuzione e della data di pensionamento.

Per maggiori informazioni consigliamo la consultazione del portale internet dell’Inps, nel quale è presente il link per vedere il video di presentazione del progetto da parte del Presidente dell’Inps Tito Boeri.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


CERCA CODICI ANNOTATI