HOME Articoli

News Sconti RC Auto: ecco per chi

News Pubblicato il 18 aprile 2018

Articolo di

> News Pubblicato il 18 aprile 2018

Da luglio tutte le compagnie assicurative dovranno applicare degli sconti agli automobilisti che avranno installato la scatola nera sulla propria vettura 

Dal 10 luglio 2018 le compagnie assicurative dovranno applicare uno sconto sull’Rc auto a quegli automobilisti che accetteranno determinate condizioni di contratto, tra cui certamente l’installazione della scatola nera.

L’automobilista che accetterà di far installare una scatola nera sulla sua autovettura, o in ogni caso un sistema simile e accetterà eventuali ispezioni gratuite sul veicolo da parte della compagnia di assicurazione, riceverà degli sconti sull’Rc auto.

Inoltre, tra le novità per godere degli sconti in commento è prevista anche la necessità che l’assicurato dia la disponibilità a far installare dei sistemi per evitare l’avvio del motore nell’ipotesi in cui venga rilevato un tasso alcolemico sopra la soglia.

Le novità in questione sono contenute nel regolamento Ivass [1] che ha individuato le modalità di applicazione dello sconto obbligatorio sul premio al netto delle imposte e del contributo al Servizio Sanitario Nazionale, nonché i criteri con cui le imprese di assicurazione dovranno calcolare questo sconto (che consisterà in una percentuale del premio).

Lo sconto sull’Rc auto, in particolare, riguarda quegli automobilisti virtuosi residenti nelle cosiddette province a rischio (ad alta sinistrosità) individuate dal regolamento stesso che non abbiano provocato sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria negli ultimi quattro anni sulla base dell’evidenza dell’attestato di rischio e che abbiano installato o installino, a seguito della stipula del contratto, la scatola nera.

Sconti Rc auto: cos’è la scatola nera?

La scatola nera è un dispositivo elettronico mobile dotato di rilevatore gps in grado di registrare in maniera oggettiva una grande quantità di dati inerenti la condotta e lo stile di guida dell’assicurato, sinistri inclusi. La compagnia assicurativa fornisce, attraverso un contratto di comodato d’uso gratuito, la scatola nera da installare sulla vettura entro 15 giorni dalla stipula del contratto assicurativo.

Il dispositivo ha lo scopo di semplificare le indagini in seguito ad un sinistro, nonché quello di contrastare l’odioso fenomeno delle frodi alle assicurazioni.  L’automobilista viene invogliato ad installare il dispositivo in considerazione dello sconto sulla polizza auto, come ha previsto il Ddl Concorrenza.

Scatola nera: quali informazioni registra?

La scatola nera, dunque, è un localizzatore gps in grado di registrare la posizione e la velocità del veicolo. È inoltre dotata di un sistema che consente di misurare la forza dell’impatto di un veicolo in occasione di un sinistro, la decelerazione e la frenata, oltre che l’intera sua esatta dinamica. Inoltre, in caso di furto del veicolo, il sistema gps ne agevola il ritrovamento.

Nel dettaglio si può dire che la scatola nera registra i seguenti dati:

  • localizzazione geografica;
  • percorrenza: ossia i tempi di marcia e i tempi di sosta;
  • chilometri percorsi;
  • gli eventuali crash e le relative informazioni ad essi inerenti: data, accelerazione massima, luogo in cui si è verificato il sinistro ecc.;
  • accelerazione e decelerazione;
  • marcia inserita.

Le informazioni così raccolte dalla scatola nera vengono inviate ad un cervellone, ossia un database che le conserva per permettere alle compagnie di analizzare il reale comportamento degli assicurati alla guida.

Scatola nera: quali vantaggi?

L’installazione della scatola nera consente di risparmiare sull’assicurazione? Indubbiamente l’installazione della scatola nera offre numerosi vantaggi. In primo luogo perché la sua installazione è completamente gratuita e offre agli automobilisti numerosi vantaggi quali:

  • localizzazione del veicolo anche in caso di furto;   
  • sconto del 25% sul premio della polizza per coloro che ottengono un buon punteggio come qualità di guida
  • intervento immediato del carro attrezzi in caso di bisogno;
  • possibilità di ricostruire la dinamica con cui è avvenuto l’incidente;
  • velocizzazione delle pratiche del sinistro.

Il risparmio in concreto per gli automobilisti, secondo le stime di settore, varia a seconda delle città ma è più rilevate al sud dove i premi sono più alti per l’elevata presenza di sinistri. Così a Roma si risparmia intorno al 38% sul premio assicurativo, al 40% a Bologna e addirittura al 60% a Napoli. Dunque, il costo della polizza furto e incendio in sostanza si dimezza, mentre sull’Rc auto gli sconti oscillano tra il 10 e il 20%.

note

[1] Pubblicato in G.U. il 10.04.2018

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. lo sconto è fittizio perchè la Soc. Assicuratrice ti costringe, per avere la scatola. nera, a stipulare anche un contratto di assistenza (vedi Allianz). Così ti costa di più della normale RCAuto .

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


CERCA CODICI ANNOTATI