HOME Articoli

Lo sai che? Cambio gomme estive 2018: date, obblighi e multe

Lo sai che? Pubblicato il 8 maggio 2018

Articolo di

> Lo sai che? Pubblicato il 8 maggio 2018

Obbligo di gomme estive: vediamo per chi è previsto e chi è esonerato; quando scatta e le relative date; quali sono le multe per chi non si adegua, quanto costa e come risparmiare

Il 15 maggio 2018 scade il periodo di tolleranza previsto dalla legge per cambiare le gomme invernali e sostituirle con quelle estive. In realtà, l’obbligo delle gomme estive per le auto scatta 15 aprile. Come detto, però, è previsto un mese di tolleranza, che scade il 15 maggio. A partire da metà maggio, dunque, gli automobilisti dovranno dire addio, almeno per un po’, alle gomme invernali e cambiarle.

Attenzione: in mancanza, sono previste salatissime multe.

C’è da dire, tuttavia, che non tutti sono obbligati a cambiare le gomme della propria auto. Ma procediamo con ordine: vediamo allora per chi vale l’obbligo di sostituire le gomme; perché è previsto l’obbligo di cambiare le gomme alle automobili e quali sono le multe previste per chi non si adegua all’obbligo degli pneumatici estivi e a quanto ammontano. Vediamo inoltre quanto costa cambiare le gomme alla macchina e come risparmiare.

Cambio gomme invernali: quando scatta

Dal 15 aprile cessa l’obbligo di avere le gomme invernali o le catene da neve a bordo.  Tuttavia, mentre le catene da neve possono restare tranquillamente  nel bagagliaio; le gomme  invernali dovranno necessariamente essere cambiate. L’obbligo di avere pneumatici invernali, come noto, scatta a novembre e cessa ad aprile. Dal 15 aprile, quindi, non sarà più necessario circolare con le gomme termiche. Tuttavia, non si tratta di una facoltà o di una libera scelta per gli automobilisti, i quali dovranno comunque  cambiarle e mettersi in regola entro il 15 maggio 2018. È tempo, dunque, di affrettarsi. Ma perché?

Obbligo di pneumatici estivi: perché?

Molti automobilisti si domandano perché c’è l’obbligo di dotarsi di gomme estive; ci si chiede, inoltre, se sia un vero e proprio obbligo o ci siano comunque delle eccezioni.

A ben vedere, il motivo per cui è necessario cambiare le gomme invernali dopo il 15 aprile è semplice: tenere le gomme termiche anche durante il periodo estivo mette a rischio la sicurezza di chi si trova a bordo, in quanto questi pneumatici sono sensibili alle alte temperature, limitando la frenata e la tenuta della strada. In sostanza, le gomme invernali sono adatte alle temperature rigide; da ciò ne consegue che in primavera estate è pericoloso tenerle ancora montate sull’auto. Pertanto, è obbligatorio cambiarle. Non incorrendo nel surriscaldamento, inoltre, gli pneumatici estivi hanno prestazioni decisamente migliori e quindi un minor consumo di carburante.

È obbligatorio cambiare le gomme alla propria auto?

Alla luce di quanto detto, è obbligatorio cambiare le gomme della propria auto. Pertanto, chi a novembre ha montato le gomme invernali, dovrà necessariamente sostituirle e installare pneumatici adeguati alla stagione estiva.

Come per ogni regola, tuttavia, ci sono delle eccezioni. Vediamole di seguito

Obbligo di gomme estive: chi è esentato?

Non tutti gli automobilisti sono obbligati a cambiare le gomme invernali e a sostituirle con quelle estive. Sul punto ci sono due eccezioni:

  • l’obbligo non vale per chi monta un set di gomme 4 stagioni;
  • l’obbligo, inoltre, non vale se le gomme hanno un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato dalla carta di circolazione. Anche in questo caso, infatti, le gomme potranno essere utilizzate tutto l’anno.  A questo punto, potrebbe tornare utile riconoscere l’indice di velocità: è una lettera seguita da un numero in genere presente sulla spalla della gomma (il numero indica la velocità massima alla quale è possibile viaggiare).

 

Cambio gomme auto: quali multe

Come anticipato, molti automobilisti si domandano se quello di cambiare le gomme alla propria auto sia un vero e proprio obbligo o si tratti piuttosto di una libera scelta. La verità è che, al di fuori delle eccezioni viste sopra, non si tratta di una facoltà, ma di un obbligo. Ed infatti, le multe per chi non lo rispetti sono salatissime: partono da un minimo di 422 euro e arrivano a un massimo di 1.682 euro e ritiro del libretto di circolazione.

Quanto costa cambiare le gomme all’auto?

Il cambio gomme stagionale implica tre voci di costo:

  • l’acquisto delle gommeper uno pneumatico estivo si va da un minimo di 70 euro (low cost) e si arriva a 140 euro per marche premiumcome Bridgestone o Pirelli.
  • il montaggio: il prezzo del montaggiovaria da città a città: il costo minimo è di 30 euro, ma da alcuni gommisti si arriva anche a pagare 70/80 euro
  • la custodia delle gomme: la media si aggira intorno ai 40 euro al mese.

Cambio gomme auto: come risparmiare

Vediamo, infine, alcuni utilissimi consigli per risparmiare al momento del cambio gomme.

  • Se si possiede un’auto piccola e si percorrono pochi chilometri, è conveniente ricorrere agli pneumatici quattro stagioni.
  • Confrontare iprezzi online è sempre una buona idea: ci sono molti siti che vendono gomme online e alcuni offrono non solo il miglior prezzo, ma anche ottimi strumenti per la comparazione dei prezzi.
  • Se avete spazio (un garage o una cantina), potete custodire i vostri pneumatici e risparmiare 40 euro al mese.

note

Autore immagine: Pixabay.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


CERCA CODICI ANNOTATI