HOME Articoli

Non è responsabile il datore per l’infortunio dell’operaio che non indossava il kit sicurezza

Pubblicato il 12 aprile 2013

Articolo di

> Pubblicato il 12 aprile 2013

Il datore di lavoro non è responsabile per gli infortuni dei dipendenti quando il sinistro sia dipeso da una condotta imprudente di questi ultimi, che sia stata anomala, imprevedibile e non evitabile.

Il datore di lavoro non deve risarcire il dipendente che, durante l’infortunio, non indossava il kit di sicurezza. Ma la responsabilità del datore viene meno solo quando l’infortunio è interamente riconducibile a una condotta imprevedibile del lavoratore. Di conseguenza, se quest’ultimo ha indossato l’attrezzatura anti infortunistica, ma poi l’ha tolta nel corso della prestazione lavorativa, nessuna responsabilità può essere attribuita al datore che aveva consegnato il kit, predisposto condizioni lavorative sicure e controllato, all’inizio dei lavori, che ciascun dipendente indossasse il kit anti infortunistico.

Invece, la responsabilità del datore di lavoro permane qualora l’infortunio, pur dipeso da un’imprudenza del dipendente, si sarebbe potuto prevedere o evitare se il datore avesse adottato misure di prevenzione adeguate (per es. segnalando  la pericolosità di alcuni impianti).

Sulla scorta di tale disciplina della responsabilità datoriale in caso di infortuni dei dipendenti, in un recente caso la Cassazione [1] ha escluso l’obbligo di risarcimento del datore di lavoro nei confronti di un operaio che, approfittando dell’assenza del capo squadra, aveva tolto gli occhiali anti infortunistici e subìto una lesione agli occhi.

note

[1] Cass. sent. n. 8861 dell’11 aprile 2013.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


CERCA CODICI ANNOTATI